Eazel

Italiano

House of the Dead III

Download

Un mondo infestato dagli zombie nel terzo capitolo di uno spietato sparatutto horror

Pros

  • Capacità di avere finali diversi a seconda delle proprie azioni
  • Giudizi e classificazioni delle prestazioni del giocatore
  • Rescue Event e altri espedienti per guadagnare nuove vite
  • Possibilità di ricaricare le armi con il solo uso del tasto destro del mouse
  • Comandi semplici

Contre

  • Durata del gioco molto scarsa
  • Manca multiplayer online

House of the Dead III è la terza puntata di una serie di sparatutto in prima persona di matrice horror per PC. Sviluppato da Wow Entartainment e Sega, è uno dei giochi più crudeli degli ultimi 10 anni. Dalla sala giochi, ora è disponibile sul computer di casa tua.

Fare a pezzi i morti viventi con un click

Il gioco è ambientato in un apocalittico 2019, a 21 anni di distanza dalla prima comparsa di zombie. Ormai l’infestazione è diffusa e la civiltà è al collasso, tutta colpa degli esperimenti del dott. Curien. Il personaggio principale della vicenda è Lise Rogan, figlia di Thomas Rogan, che è alla ricerca di suo padre dopo la sua scomparsa all’interno della struttura EFI, nella quale il militare aveva condotto la sua squadra per scoprire nuove verità.

Questo terzo capitolo ha ben quattro finali, ognuno sviluppato a seconda delle azioni del giocatore. Il giocatore ha la possibilità di esplorare le varie scene prima dell’inizio delle ostilità e magari ripercorrere gli stessi punti facendo scelte diverse. Cinque livelli nei quali penetrare e fare a pezzi creature provenienti dal mondo dei morti. Nella modalità Storia c’è un limite ditempo con il quale concludere le nostre missioni. C'è, inoltre, una variante "Time Attack" dove le vite del giocatore sono disponibili in forma di un timer, iniziando a 45 secondi. Manca, purtroppo, l'opzione multiplayer online.

Invece, "Rescue Event" si verificano durante ogni fase in cui il giocatore dovrà salvare il suo compagno o alcuni scienziati dagli attacchi zombie. Una vita extra viene assegnata per ogni salvataggio di successo.

In una sorta di poligono di tiro virtuale, non sarà proibitivo abbattere gli zombie per strada e lo si farà con il solo uso del mouse. Una volta eliminati tutti, il sistema vi presenterà una nuova ondata. Non c’è un'enorme varietà di mostri da affrontare e lo scopo del gioco (eliminare tutti) diventa ben presto poco emozionante. Magari anche per questo motivo la sua longevità non oltrepassa un’oretta di spietate esecuzioni.

I boss sono più ostici del solito, bisogna colpirli ripetutamente per ridurre la loro barra di energia e affievolirne gli attacchi. Potrai continuamente ricaricare le tue armi cliccando sul tasto destro del mouse. Questo permette di non perdere tempo con nuove armi o cerando munizioni, ma frena l’azione nei momenti più concitati.

Nuove vite in base alle tue performance

House of the Dead III prevede una classificazione di valutazione delle prestazioni del giocatore, in base alla velocità di uccisione degli zombie: excellent, good, faster, twin shot (complierne due con un solo colpo). Alla fine di ogni schema ci sarà assegnato un rating, che varia da S a E passando per A, B, C, D. Una A concederà al combattente una vita bonus, due se si conclude con una S.

Rispetto ai primi due titoli, in questo mancano i civili in giro per gli schemi. Invece, "Rescue Event" si verificano durante ogni fase in cui il giocatore dovrà salvare il suo compagno o alcuni scienziati dagli attacchi zombie. Una vita extra viene assegnata per ogni salvataggio di successo.

Si possono avere fino a nove vite insieme, conquistabili in svariati modi. The House of the Dead III si espande proprio su questo. L'introduzione di una moneta d'argento che può essere trovata ripetutamente, le casse che offrono kit di pronto soccorso o una rana d’oro per accumulare uno score maggiore. Zombie in decomposizione e punti deboli dei boss storditi possono anche essere colpiti più volte per guadagnare punti extra.

L’uso delle texture purtroppo non è abbastanza ricercato, così come la cura dei poligoni. Ma le ambientazioni sono discretamente horror, le pedane semi-movibili e  le porte spalancate direttamente su flotte di nemici offrono il giusto senso di frenesia e pathos. E ridurre i nemici in mille pezzi toglie l’appetito ma accresce la soddisfazione. Tanti gemiti e urla degli zombie regnano negli effetti sonori, oltre al rumore dei proiettili del tuo fucile sempre in azione

House of the Dead III è un altro sparatutto della saga con il quale abbattere in modo spietato schiere di zombie che invadono lo schermo schermo. Boss sempre più ostici, tante vite a disposizione anche grazie ai “Rescue Event” e una ferrea valutazione del tuo operato. Scarica la versione demo del titolo e aiuta Lise a trovare il padre in un mondo infestato dai morti viventi.

Icona di House of the Dead III

Tipo Demo

Versione 1.0

Dimensione 71.84 MB

Altre versioni

1.0

Valutazione