Eazel

Italiano

Lords of the Fallen

Download

Riscatta te stesso e difendi l'umanità dai Roghar adoperando la magia

Pros

  • Perfetto intreccio di classi e magie
  • Combattimenti gratificanti contro i vari boss
  • Possibilità di migliorare personaggio ed armature grazie ai punti esperienza
  • Moltiplicatore può incrementare i punti esperienza
  • Grosse possibilità di esplorazione
  • Possibilità di ricongiungersi con il nostro fantsma caduto in battaglia
  • 11 armi disponibili

Contre

  • Comandi non proprio intuitivi
  • Struttura RPG non molto approfondita

Lords of the Fallen è un gioco d’azione RPG sviluppato da Deck13 e CI Games per PC. Viaggerai fino al cuore della dimensione dei demoni, affronterai nemici inimmaginabili ma sarai capace anche di costruire robuste alleanze.

Personalizza la tua classe intrecciandola con Rissa, Inganno o Conforto

In un mondo dove ormai sembrava possibile la pace tra tutti i Paesi, un esercito di indiavolati Roghar decide di attaccare il regno umano. Harkyn, un criminale appena uscito dal carcere, in compagnia del suo mentore Koslo, partirà in missione per fermare questa guerra e riscattare sè stesso.

Le classi per l’avventura sono Warrior, Rogue e Cleric con armi e competenze completamente personalizzabili, in modo da scegliere sin da subito le tue tecniche di combattimento. Infatti ognuna delle classi può essere abbinata a vari stili di difesa o tipi di magie, quali la Rissa, l’Inganno e il Conforto (hanno in comune solo un ologramma per distrarre i nemici). Il Warrior ha un armatura più pesante, il Rogue invece viaggia con un inventario molto più leggero, mentre il Clerc possiede tutti gli strumenti da utilizzare per gli incantesimi.

C’è grossa libertà di esplorazione e si può anche decidere di rivisitare luoghi nei quali siamo già transitati, aprire scrigni e ottenere punteggi aggiuntivi. Ogni nuova area, tuttavia, può avere più percorsi, luoghi nascosti e potenziali scorciatoie da scoprire

Magie e classi possono essere intrecciate a proprio piacimento, creando ibridi sempre diversi. Diversi, dunque, i tipi d’attacco a seconda del personaggio con il quale si sta giocando, con una velocità di movimento variabile. Con una visuale in terza persona, come tanti sparatutto odierni. E proprio i combattimenti necessitano di un approccio decisamente strategico, soprattutto quando si affrontano i boss. Qui bisogna prima eliminare la loro armatura e poi affondare i colpi, schivandone le potenti mosse. Indispensabile la rapdidità di movimenti e la capacità di variaare continuamente le armi.

Due grosse aree principali, ultimo avamposto dell’umanità, nelle quali si svolge l’intera vicenda: la cittadella e i suoi contorni. La storia procede in maniera abbastanza lineare, con alcuni obiettvi secondari da portare a termine in alcuni casi.

C’è grossa libertà di esplorazione e si può anche decidere di rivisitare luoghi nei quali siamo già transitati, aprire scrigni e ottenere punteggi aggiuntivi. Ogni nuova area, tuttavia, può avere più percorsi, luoghi nascosti e potenziali scorciatoie da scoprire. Lungo il percorso il giocatore incontrerà personaggi non giocanti che offrono maggiori informazioni, tradizioni e in molti casi concedere ulteriori compiti per accedere a nuovi premi (si possono accettare o meno)

Moltiplicatore d'esperienza e contatti con l'aldilà

Durante la tua esperienza potrai instaurare dei “checkpoints” ed utilizzarli come punti di salvataggio, dove far ricaricare le armi e o la propria salute, nonchè attuare aggiornamenti del carattere.

Sono undici le armi disponibili, ciascuna con una sua estetica specifica e le sue caratteristiche: pugnali, spade, lance, asce e spadoni. Ognuna può essere impugnata ad una o due mani, e quelle più imponenti ad esempio hanno una richiesta di forza maggiore, pena l'incorrere in penalità a velocità ed efficacia. Curva di apprendimento abbastanza ripida per la comprensione dei comandi, grazie ai quali potremo anche passare in rassegna le varie abilità magiche o come impugnare il nostro scudo.

Tra l’altro, andando avanti nel gioco, si possono ottenere aggiornamenti per migliorare le competenze del protagonista o ad esempio accrescere il numero di incantesimi. E i punti esperienza ottenuti possono essere anche moltiplicati in base ad una serie di regole combinate: numerosi attacchi combo, utilizzo contenuto dei chekpoint e spesa limitata dei propri punti.

Quando si cade in battaglia, il nostro personaggio si trasforma in fantasma e rimarrà intrappolato tra il mondo e l’aldilà. Se riusciamo a ricongiugerci saremo anche in grado di riottenere i punti esperienza che avevamo prima di morire. Seguendo un timer dovrà ritornare sul punto dell’ultima morte e guadagnare quanto è stato perso:  se non si è abbastanza veloci, perderemo sia il fantasma che le sue abilità.

Tante strutture imponenti e decine di fonti di luce nell’ambiente medievale in 3D ricreato da Lords of the Fallen. Buono il design di passaggi e corridoi, con un riuscito chiaroscuro dei luoghi, anche se gli scenari pur essendo molto ampi non riescono mai a fornire quel senso di grandiosità che è spesso gratificante in titolo del genere. Spiccano inoltre le texture delle armature e i poligoni relativi ai boss, dotati di un impareggiabile senso di potenza. La durata dell’esperienza è orientativamente intorno alle 15-20 ore.

Lords of the Fallen è una grande avventura d’azione in campo medievale con svariate classi e magie che si intrecciano tra di loro dando luogo a notevoli abilità in termini di battaglia. Con i vari sensazionalismi generati dagli scontri finali con boss piuttosto spigolosi. Scaricate il video da questo sito ed apprezzate le prime immagini di una guerra piena di ostacoli nascosti e improvvise scoperte.

Icona di Lords of the Fallen

Tipo Video

Versione HD Trailer

Altre versioni

HD Trailer

Valutazione