Eazel

Italiano

The Evil Within

Download

Sangue, terrore e follia nell'ultima opera horror di un genio come Shinji Mikami.

Pros

  • Tanti nemici da affrontare
  • Vari puzzle da risolvere
  • Raccogliere chiavi, documenti e gel verde lungo il cammino
  • Degrado e devastazione ben rappresentati graficamente
  • Sistema di crafting per i proiettili
  • Protagonista può sviluppare potenzialità e recuperare salute
  • La balestra di Agonia è l'arma più potente
  • Ottimo doppiaggio in italiano

Contre

  • Alcune fasi rallentano troppo il ritmo del gioco

The Evil Within è un videogame horror di sopravvivenza creato per PC dalla Tango Gameworks, che annovera tra gli autori un certo Shinji Mikami, il pioniere del genere capace di successi come Resident Evil.

La tua psiche è in trappola. Ne uscirà viva?

Tensione tagliente nel bel mezzo di una storia intricata e cosparsa di orribili creature. Il detective Sebastian Castellanos sta indagando attorno ad un terribile omicidio di massa in un ospedale psichiatrico. La sua squadra viene massacrata da una forza diabolica e misteriosa, mentre lui cade in un’imboscata. Quando riprenderà i sensi, dovrà fronteggiare un mondo in preda alla follia, in cui mostri raccapriccianti gironzolano tra innumerevoli cadaveri. E’ ciò che rimane degli abitanti della città. Il viaggio di Castellanos al confine del terrore ha lo scopo di scoprire cosa si cela dietro questa macabra trasformazione.

Dopo un inizio con qualche lacuna, almeno sul piano narrativo, il gioco ha un ritmo crescente e sempre più coinvolgente. Vari capitoli da completare per proseguire il gioco. L’esperienza è in terza persona e per sopravvivere bisogna setacciare in modo accurato lo scenario alla ricerca di oggetti, con l’abilità di sfuggire agli ostacoli o affrontare i nemici (una trentina di sataniche specie differenti) quando è necessario.

Infatti è possibile scappare, aggirare o distrarre con astuzia le orripilanti creature che infestano i livelli. Facendo attenzione a non lasciarsi irretire o imprigionare. Diversi tipi di trappole come lance, trappole per orsi, esplosivi, si riveleranno letali nella maggior parte dei casi. Con un po’ di fiuto e pratica queste però si possono disattivare, avvicinandosi e tenendo premuto un determinato tasto. Se disinnescate, vi concederanno anche dei pezzi meccanici da sfruttare nel corso del gioco

The Evil Within non è spaventoso, ma crea sensazioni di ribrezzo per le enormi quantità di sangue spiattellate sullo schermo. Inoltre la pazzia, gli inganni e le allucinazioni circondano il vostro percorso, mandando in crisi l’integrità mentale del protagonista e ovviamente anche la vostra. Troppi pezzi del puzzle sembrano non coincidere e questa confusione regna almeno elle prime ore di gioco

Interessanti, anche se non proibitivi, i vari enigmi disseminati in giro per gli scenari, da risolvere solo con l’attenzione nei riguardi di elementi ambientali. Così potremo sconfiggere una specifica categoria di boss ed è una strategia degli sviluppatori per mettere alla prova il nostro sangue freddo nelle situazioni di panico totale

Raccogli elementi chiave e dai fuoco ad orribili creature

Le risorse per sopravvivere non saranno molte, dunque sarà indispensabile combattere per mantenersi aggrappato alla vita. Sebastian deve fare uso di siringhe per recuperare la salute che però causano temporanei spaesamenti, con una visuale piuttosto sfocata. Collezionando il “gel verde”, nascosto nelle aree di gioco oppure nel punto in cui è stato sconfitto un nemico, possono essere incrementate la resistenza, la salute, la quantità di munizioni trasportabili (non eccessive a dire il vero), intervenire sulle armi danneggiate e sviluppare altre abilità. Un sistema di crafting dei proiettili, invece, ne consente la creazione da zero ma rallenta il dinamismo del titolo

Per ottenere tutto ciò è fondamentale raccogliere delle chiavi in giro per i livelli. Il nostro centro di sicurezza per apportare modifiche o guadagnare salute è un ospedale psichiatrico, all’interno del quale troveremo anche dei checkpoint per salvare la nostra partita. I punti di salvataggio, invece, comparirano prima di scontri fatali e vi obbligheranno a salvare i progressi ottenuti fino a quel momento. Oltre alle chiavi vi sono svariati elementi collezionabili che possono tornare utili: documenti, frammenti di mappe, registrazioni audio, articoli di giornale o foto segnaletiche che riguardano personaggi già incontrati

Collezionando il “gel verde”, nascosto nelle aree di gioco oppure nel punto in cui è stato sconfitto un nemico, possono essere incrementate la resistenza, la salute, la quantità di munizioni trasportabili (non eccessive a dire il vero), intervenire sulle armi danneggiate e sviluppare altre abilità

Fucili a pompa, fucili di precisione, granate, coltelli e tante altre armi troveremo lungo il cammino. Tra queste la potente balestra di Agonia, con proiettili speciali ed accecanti, costruibile attraverso vari pezzi meccanici che potremo rintracciare in giro. I combattimenti sono saltuari, con un po’ di frustrazione dovuta alla serie di colpi necessari per abbattere un nemico. Il quale può sempre risvegliarsi e tornare ad affrontarti, a meno che non sia stato bruciato con degli appositi fiammiferi.

L’abbandono e la devastazione sono ben raffigurate graficamente con scenari in 3D abbastanza apocalittici e opprimenti, dove il sangue e i cadaveri regnano sovrani. Sempre terrificanti i personaggi presentati, con una buona resa anche in termini di texture. Musiche attinte da un repertorio classico, con un eccellente doppiaggio in italiano ed effetti sonori che aiutano molto a calarci nell’atmosfera.

The Evil Within è uno schizofrenico survival horror che ti infilerà in un tunnel di follia e terrore per risalire alla forza sovrannaturale che sta distruggendo la tua città. Scarica il video da questa pagina ed entra in un mondo losco dal quale sarà difficile venire fuori con la stessa sanità mentale.

Icona di The Evil Within

Tipo Video

Versione HD Trailer

Altre versioni

HD Trailer

Valutazione