Eazel

Italiano

ZoomBook: The Temple of the Sun

Download

Ricomponi puzzle dall’alto livello di design alla ricerca della misteriosa reliquia magica

Pros

  • Dettagli e colorazioni delle immagini
  • Puzzle via via più difficli
  • Quattro modalità da sbloccare
  • Tanti power-up da raccogliere
  • Attenzione alla precisione negli scambi

Contre

  • Effetti sonori ripetitivi

ZoomBook: The Temple of the Sun è un gioco d’avventura ed esplorazione basato su puzzle con alto design sviluppato da MumboJumbo per piattaforme Windows.

Risolvere puzzle ed enigmi nel corso del gioco per arrivare in fondo ad un mistero. Si tratta di un pacchetto giunto all’università che spingerà due professori esperti in antropologia, John e Linda, ad immergersi nel rovine degli antichi Maya del Sud America alla ricerca della reliquia magica, ZoomBook.

Un racconto illustrato ridotto in mille puzzle

88 livelli ricchi d’azione. Occorre mettere insieme i vari puzzle che determinano il passaggio da un livello all’altro. Come fosse un libro, la storia si sviluppa sfogliando le varie pagine. Con una particolarità: le immagini appena cliccate si decomporanno in veri e propri enigmi colorati.

Ad esempio, Linda mostrerà la foto di uno strano oggetto, con la voce narrante che spiegherà quanto sta accadendo. All’improvviso l’immagine si frantuma in mille pezzi. Compito del giocatore sarà riunire i vari quadratini per riportare la foto all’aspetto originario. Basta cliccare i vari riquadri con il mouse e scambiarli per ottenere la posizione giusta. Attenzione alla loro grandezza: si possono sostituire solo pannelli della stessa misura o più piccoli. Riportato l’ordine, ci sarà uno zoom sulla foto di Linda e si passerà a quella successiva.

Ed a volte la stessa immagine è scomposta in più sotto-puzzle per scoprire un dettaglio specifico (ad esempio una scatola), che fungono da battistrada per la comprensione dell’intero scatto.

La nostra sensazione sarà come tuffarsi in un racconto illustrato. Ed a volte la stessa immagine è scomposta in più sotto-puzzle per scoprire un dettaglio specifico (ad esempio una scatola), che fungono da battistrada per la comprensione dell’intero scatto. Alla fine di ogni fase saranno riportati sulllo schermo lo score ottenuto, il tempo impiegato e la precisione degli scambi (valutabile a seconda degli errori commessi). Una classifica generale stilerà i migliori punteggi.

A primo impatto sembra un giochino da ragazzi. Anche perchè nei primi schemi si tratta di risistemare solo pochi quadrati, anche dotati di una certa grandezza. Invece, dopo un certo numero di livelli, le immagini si sbricioleranno in ritagli sempre più piccoli e difficili da ricomporre. E’ necessario scrutarli sempre più da vicino per capire dove possano essere piazzati.

Quattro modalità da sbloccare e tanti power-up

Cinque modalità di gioco. Si parte dall’opzione Story, che segue l’andamento delle indagini per poi sbloccare man mano altre quattro modalità. Si va dalle tappe a tempo, cioè portare a termine il tuo compito entro il tempo previsto; nella variante puzzle, invece, ZooBook ti fornisce un numero limitato di mosse per ultimare uno dei passaggi.

Fino al Caos, forse il mode più stressante. Il puzzle si suddividerà continuamente in pezzi di dimensioni sempre inferiori, muovendosi senza tregua in giro per il quadro. Se il giocatore permette che l’immagine si frammenti in pezzi troppo piccoli, dovrà arrendersi alla sconfitta. Infine, un’altra modalità sbloccabile è la Gauntlet, cioè l’opportunità di creare puzzle senza fine. Ci sono anche tre gradi di difficoltà da selezionare ad ogni ingresso, i quali rendono possibile l’esperienza a qualsiasi tipologia di utente.

Nel corso del gioco, passando di livello in livello, si potranno attivare alcuni importanti power-up che agevoleranno il tuo percorso: pezzi che si uniscono automaticamente ad altri, possibilità di fermare il tempo o di sapere esattamente dove va inserito un quadrato. Interessante i colpi di scena tra un livello e l’altro che mantengono il gameplay sempre dinamico. La storia mantiene lungo tutto il suo corso una certa curiosità, soprattutto inserendo sempre nuovi e misteriosi personaggi.

Il livello di dettaglio e la colorazione di ogni scena in 2D è per fortuna molto elevato, altrimenti sarebbe paradossale visto l’obiettivo del gioco. Texture e ambientazioni familiari se amate i film della Disney. Simpatica e rassicurante la voce over che spiega quanto avviene nella scena. La musichetta di sottofondo è un po’ stancante e gli effetti sonori non aiutano sul piano degli stimoli.

ZoomBook: The Temple of the Sun è un piacevole passatempo basato sulla precesione e sulla velocità di composizione di una sequenza di puzzle. Con quattro modalità da sbloccare e vari power-up, merita un download gratuito della versione di prova. Nel caso rimaneste affascinati, si può sempre acquistare sul sito dello sviluppatore l’intero pacchetto.

Icona di ZoomBook: The Temple of the Sun

Tipo Demo

Versione 1.0

Altre versioni

1.0

Valutazione